• image

14 FEBBRAIO 2019

GIORNATA CONCLUSIVA DEL PROGETTO I. W.O.R.K.

(Increasing Working Opportunities by Reinforcing Know-how) – Programma ERASMUS+


 

Si è tenuta lo scorso giovedì 14 febbraio, presso il nostro Istituto, la manifestazione di chiusura del progetto I. W.O.R.K., avviato nel settembre del 2017. Un progetto che ha visto la nostra scuola, per la prima volta, intraprendere la strada delle mobilità internazionali e della cooperazione con soggetti europei al fine di realizzare tirocini professionali per i propri ragazzi. Festa conclusiva Erasmus3

 

Quattro le città toccate dal progetto: Londra, Sliema, Madrid e Bruxelles. 43 gli studenti coinvolti, molti dei quali hanno ricevuto proposte lavorative da parte delle aziende ospitanti. In particolare, due degli studenti partecipanti, Valerio Maialetti (ex 5Dc) e Alessandra Croce (ex 5As), dopo l’Esame di Stato, sono persino tornati nella città che li aveva accolti, Londra, e nella struttura in cui avevano svolto il loro stage, il ristorante “Zafferano”, il più noto ristorante italiano della capitale britannica, per lavorare lì con un contratto a tempo indeterminato.

 

Festa conclusiva Erasmus1Proprio attorno a questi importanti risultati, la nostra D.S., la Prof.ssa Sonia Foli, ha voluto incentrare il suo discorso di apertura della manifestazione di giovedì scorso. Un discorso volto anche a ringraziare tutti i membri del consorzio di mobilità nazionale con i quali la nostra scuola ha collaborato in questa prima esperienza nel programma Erasmus+: il Comune di Palombara Sabina, il Comune di Moricone e l’Associazione Romana Portieri d’Albergo “Le Chiavi d’Oro”. Presenti all’evento come rappresentanti delle organizzazioni partner, il Sindaco di Moricone, il Sig. Mariano Giubettini, l’Assessore alla Cultura del Comune di Palombara, il Dott. Daniele Onestà , il Sig. Duca e il Sig. Lucidi, questi ultimi rappresentanti de “Le Chiavi d’Oro”. Tra gli invitati anche le referenti Erasmus del Liceo Catullo e dell’I.C. Giorgi di Montorio Romano. Presente anche il Direttore de “L’Eco della Sabina”, il Dott. Ferretta.

Festa conclusiva Erasmus2

 

La manifestazione si è articolata in due momenti principali: innanzitutto, in Aula Magna, la performance dei ragazzi dell’Alberghiero , durante la quale alcuni alunni Erasmus dell’Istituto si sono cimentati, insieme ai docenti, nella rappresentazione di una serie di scene teatrali divertenti con le quali sono stati rievocati i momenti salienti dell’esperienza della mobilità (la partenza, l’arrivo, il lavoro, il rientro in Italia). Tali scene hanno avuto come intermezzo la proiezione di video e immagini del soggiorno all’estero. Come colonna sonora dello spettacolo, la musica suonata dal vivo dal Maestro Prof. Ianiro, docente della nostra scuola. Al termine della performance, la Dirigente scolastica ha premiato i ragazzi Erasmus, Xenos (progetto PON di mobilità transnazionale svoltosi a Marsiglia) e i loro accompagnatori, Festa conclusiva Erasmus10con un delizioso omaggio, un bracciale ideato e realizzato appositamente per il nostro Istituto. La manifestazione si è poi spostata nel Laboratorio di Sala, dove si è tenuto un concorso culinario con piatti internazionali preparati dagli alunni e da loro poi illustrati agli ospiti i quali hanno svolto anche la funzione di giuria. A vincere il concorso culinario, gli studenti di Pasticceria, con il loro sublime bavarese.

Un ringraziamento speciale dunque a tutti coloro che sono intervenuti e a tutti coloro che hanno contribuito a rendere questo 14 febbraio 2019 una giornata da ricordare, una bella giornata!

 

 

 

 Alcuni momenti dello spettacolo e della giornata

IMG 0240IMG 0246IMG 0247IMG 0254IMG 0404IMG 0410IMG 0424IMG 0626IMG 0625IMG 0581IMG 0575IMG 0566IMG 0557

IMG 0337IMG 0456


L’ALBERGHIERO DI PALOMBARA SABINA ALLA FESTA DI BACCO PRESSO CASTELLO SAVELLI


 

Anche quest’anno 2018, così come nell’’anno 2017, una nostra rappresentanza di studenti Erasmus e di docenti, ha preso parte alla Festa di Bacco, tenutasi presso Castello Savelli di Palombara Sabina lo scorso 18 Novembre. Un’occasione questa per disseminare i risultati del progetto I.W.O.R.K.: le mobilità previste nel progetto si sono concluse con successo l’estate scorsa e le attività finali proseguiranno fino al  marzo 2019. Un ringraziamento particolare va da parte del nostro Istituto al Comune di Palombara Sabina, partner nel programma Erasmus+, che ci ha ospitati .

bacco 1

 

bacco 2


Incontro con la senatrice On. Ferrara

 24 OTTOBRE 2018


IMG_1656.JPG

Il giorno mercoledì 24 ottobre 2018, si è tenuto presso l’Aula Magna del nostro Istituto un incontro con l’On. Elena Ferrara, insegnante dell’USR Piemonte e prima firmataria della Legge n. 71/2017 “Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del cyber bullismo”.

Uno dei temi centrali dell’incontro è stata la necessità di adottare strategie formative finalizzate alla riduzione dell’abbandono scolastico. E’ stata questa quindi un’ulteriore occasione per parlare dell’impegno della nostra scuola contro il fenomeno dell’abbandono, un impegno di cui anche l’adesione al programma Erasmus+ è espressione.

IMG_1477 (1).JPG


ERASMUSDAY    -   EUROPEANCITIZENS 

 12 OTTOBRE 2018


 IMG 0609

Il giorno 12 ottobre 2018 alle ore 10.00 presso l’istituto comprensivo “Giovagnoli” di Monterotondo, il nostro Istituto, con una rappresentanza di docenti e di alunni, ha partecipato alla celebrazione dell’ERASMUSDAY, dedicato quest’anno al tema dell’”EUROPEANCITIZENS”. Sono intervenuti all’evento esponenti del panorama politico e culturale del territorio. A portare i saluti del comune di Palombara Sabina, partner del nostro progetto, e’ intervenuto anche il vicesindaco  Elisabetta Cesari. Oltre al nostro Istituto, le altre scuole partecipanti, tutte aderenti al programma ERASMUS+, sono state: l’I.C. “Giovagnoli” di Monterotondo, l’Istituto Comprensivo “Giorgi” di Montorio Romano e il Liceo “Catullo” di Monterotondo. E’ stata questa un’occasione per fare il punto sui risultati estremamente positivi del progetto “I.W.O.R.K.”- ERASMUS+ ka1vet, attraverso il confronto con le altre scuole e la condivisione delle differenti esperienze di mobilità in Europa.

ErasmusDay ottobre2018 1ErasmusDay ottobre2018 5

 

 


TOGETHER IN ERASMUS+ 

23 MAGGIO 2018


 23 maggio 3

Incontro all’Alberghiero di Palombara Sabina tra gli studenti Erasmus+ del nostro Istituto e gli studenti delLiceo Catullo di Monterotondo accompagnati dai loro ospiti stranieri. Nella mattinata dello scorso 23 maggio si è tenuto un incontro tra gli studenti Erasmus+ del nostro Istituto e gli studenti del Liceo Catullo di Monterotondo accompagnati dai loro ospiti stranieri provenienti daGermania, Spagna, Grecia, Turchia e Francia. L’incontro è stato il coronamento di una collaborazione tral’IPSAR di Palombara e il Liceo Catullo, entrambi impegnati già da diversi mesi nella realizzazione del progetto e-twinning “Together in Erasmus+”, progetto finalizzato a documentare le esperienze di mobilità Erasmus+ degli studenti delle due scuole. Il tema centrale della mattinata è stato quello della dieta mediterranea e della corretta alimentazione. Dopo il discorso introduttivo di accoglienza della D.S. , Prof.ssa Sonia Foli, ospiti, docenti e alunni, sono statiinvitati a visitare le cucine della scuola dove alcuni studenti dell’Alberghiero, insieme ai loro insegnantitecnico-pratici, hanno mostrato le fasi di preparazione delle ricette più importanti della dieta mediterranea. Alla fine della dimostrazione pratica, tutti gli alunni hanno assistito ad un’interessante conferenza tenutadalla Prof.ssa Sonia Fraioli sul tema della convivialità come elemento cardine dello stile di vita edell’alimentazione mediterranei. Anche uno studente Erasmus+ dell’Istituto Alberghiero, ChristianBotticelli, è intervenuto con una breve illustrazione dei principi posti alla base della piramide alimentare. Lachiusura della conferenza è stata ancora una volta scandita dalle note dell’inno d’Italia e dell’inno europeosuonate dal Prof. Ianiro con il flauto traverso e il sax. La D.S. ha infine salutato i docenti stranieri donandoloro una piccola “Toque” da chef in ricordo della nostra scuola. L’evento si è concluso con un deliziosobanchetto preparato sempre dagli insegnanti e dagli alunni dell’I.P.S.A.R., ovviamente all’insegna di piattitipici della tradizione mediterranea. 23 maggio 4

 

 

 

 

 23 maggio

 


ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO IN PROGRESS….. LA PAROLA AI GIOVANI.

DALL’ITALIA ALL’EUROPA

8 MAGGIO 2018

UNA GIORNATA SPECIALE ALL’ALBERGHIERO DI PALOMBARA SABINA


 Articolo pubblicato su: sabinamagazine.it

8maggio Aulamagna

           Lo scorso 8 maggio, nell’Aula Magna dell’Alberghiero di Palombara Sabina, si è tenuta la conferenza dal titolo “Alternanza scuola-lavoro in progress… la parola ai giovani. Dall’Italia all’Europa”. Un’occasione questa per fare il punto sul ricco panorama dell’offerta formativa proposta dall’Alberghiero di Palombara nell’ambito dell’ASL, illustrando al contempo l’organizzazione interna e il modus operandi del gruppo di docenti preposti al coordinamento dell’Alternanza stessa. Ospiti dell’evento il Sindaco di Moricone, Sig. Mariano Giubettini, l’Assessore del Comune di Palombara Sabina Sig. Daniele Onestà, il Sig.  Carlo Duca dell’Associazione romana Portieri d’albergo “Le Chiavi d’oro”, nonché le prof.sse Selene Mucciante e Anna Gruttadauria in rappresentanza del Liceo “Catullo” di Monterotondo con il quale l’Alberghiero di Palombara Sabina collabora in attività legate al programma Erasmus+. Presenti all’evento ovviamente anche gli studenti, quelli delle classi quarte e quinte, rigorosamente in divisa.8maggio preside

            Ad aprire la matinée, la D.S. prof.ssa Sonia Foli che, non senza emozione, ha dato avvio alla conferenza salutando gli ospiti intervenuti e motivando la scelta di definire “in progress” l’alternanza scuola-lavoro nell’IPSAR di Palombara Sabina: la D.S. ha infatti spiegato che, nonostante l’Alberghiero vanti ormai di un’esperienza pluriennale nel settore degli stage professionali per gli studenti, l’attuale stato dell’organizzazione ASL non è altro che un sistema in fieri, in continua fase di ri-modellamento, proprio perché sostanziato dall’esigenza di ri-orientarsi costantemente per rendere più agevole ed efficace il raccordo tra il mondo della scuola e quello del lavoro. Ad intervenire nel corso della conferenza sono state ancora diverse docenti, tutte impegnate nella gestione delle articolazioni interne dell’Alternanza. Innanzitutto la Vice-preside, prof.ssa Letizia Silvagni, che ha delineato il quadro normativo e pedagogico all’interno del quale l’Alternanza si inserisce, sottolineando quanto sia importante concepire i tirocini professionali come parte integrante della didattica e non come un’alternativa ad essa. Le prof.sse Sonia Fraioli e Nunzia Indellicati, referenti del team ASL, hanno successivamente messo in luce i due punti di forza dell’organizzazione dei percorsi di alternanza: da un lato il digitale (ogni comunicazione, trasmissione, archiviazione di documenti, ogni scambio tra scuola-alunni-azienda, avviene grazie alla tecnologia cloud e agli strumenti del digitale), dall’altro lato l’enorme valore attribuito in generale al lavoro di squadra e la capacità dei docenti dell’organigramma ASL di supportarsi e di coordinarsi tra loro. Ancora, la prof.ssa Monica Ippoliti, funzione strumentale Area Sostegno, ha aggiunto con il suo intervento un ulteriore tassello al quadro complessivo dell’alternanza all’Alberghiero: l’aspetto fondamentale dell’integrazione scolastica. In linea infatti con la forte vocazione inclusiva dell’Istituto, anche l’esperienza dell’Alternanza coinvolge gli alunni diversamente abili, impegnati al pari degli altri in tirocini professionali presso strutture che, tenendo conto del profilo e delle potenzialità dei singoli studenti, accolgono anche ragazzi con piani educativi personalizzati e contribuiscono notevolmente, in accordo con la scuola, a corroborare le loro capacità e la loro autonomia. A concludere il panorama del sistema ASL dell’Alberghiero di Palombara Sabina, è intervenuta la prof.ssa Tatiana Marcelli, referente del progetto I.W.O.R.K. (Increasing Working Opportunities by Reinforcing Know-How), programma Erasmus+ KA1 VET. Tale progetto, che ha visto la collaborazione dell’IPSAR con il Comune di Moricone, il Comune di Palombara Sabina e l’Associazione romana Portieri d’albergo “Le Chiavi d’oro”, grazie ai fondi dell’Unione Europea, ha permesso a 21 ragazzi delle classi quinte e permetterà a 22 ragazzi delle classi quarte, tutti selezionati sulla base di criteri di merito e affidabilità, di effettuare stage professionali presso strutture turistico-alberghiere di altissimo livello in quattro importanti città europee: Londra, Sliema (Malta), Madrid e Bruxelles.8maggio palco

            L’intervento delle docenti, in realtà, non è stato altro che preludio alle testimonianze di un nutrito gruppo di studenti, in parte distintisi in esperienze di ASL svolte in Italia, in parte partecipanti al programma Erasmus+. Gli alunni che hanno raccontato la loro esperienza, hanno tutti riferito delle difficoltà oggettive da loro incontrate nello sperimentare “sul campo” quanto appreso a scuola: a partire dai ritmi di lavoro, decisamente più serrati quando ci si trova ad operare in una vera struttura ricettiva, fino ad arrivare alla necessità di adeguarsi, in tempi brevi, a metodi organizzativi diversi da quelli delle attività didattico-laboratoriali. Tali difficoltà tuttavia, lungi dall’essere ragione di scoraggiamento, hanno rappresentato per i ragazzi un fertile terreno di sfida sul quale misurarsi e attraverso il quale portare avanti la propria crescita personale e professionale. Gli studenti Erasmus+ delle classi quinte in particolare, di ritorno da Malta e Londra, hanno tracciato un bilancio della loro esperienza all’estero del tutto positivo. Molti di loro sono stati persino destinatari di un’offerta di lavoro a tempo indeterminato da parte delle aziende nelle quali hanno svolto il tirocinio per un mese. Rispetto a questo colpisce il fatto che quasi tutti gli alunni Erasmus, pur essendo decisamente intenzionati a cogliere tali opportunità lavorative al di fuori dei confini nazionali, abbiano espresso l’intenzione di viverle come una preziosa parentesi che permetterà loro, in futuro, di rientrare in Italia con un bagaglio di competenze e di conoscenze ampiamente accresciuto, un bagaglio da spendere nel territorio e per il territorio.

            A chiusura della conferenza la D.S. ha offerto un delizioso presente a tutti i ragazzi Erasmus delle classi quinte e ai loro docenti accompagnatori, come forma di riconoscimento del traguardo raggiunto e dell’egregio lavoro svolto. La mattinata si è infine conclusa con un banchetto offerto dalla scuola ai propri ospiti, realizzato ovviamente da studenti e insegnanti dell’Istituto.

            In definitiva, il quadro che emerge dall’insieme degli interventi e delle testimonianze che si sono susseguiti nel corso dell’iniziativa dell’8 maggio all’Alberghiero di Palombara Sabina, è quello di una scuola che, nonostante le innegabili difficoltà, appare decisamente dinamica e lungimirante, una scuola strettamente ancorata al proprio territorio e allo stesso tempo animata da una forte vocazione “internazionalista”, aperta a tutte le opportunità che possano permettere ad ogni singolo studente di dispiegare al meglio il proprio potenziale.

 

Qui di seguito alcune riflessioni espresse da una alunna del nostro Istituto e condivise durante  la manifestazione:

 

"Buongiorno a tutti, sono Nicole Lucaroni  e sono una dei ventuno studenti scelti per l’esperienza ERASMUS+.

Ho deciso di presentarvi un mio scritto riguardo l’emozione che ho provato durante questa esperienza.

Ci sono momenti in cui la vita ti prende di più, altri di meno.

Sta a te decidere se lanciarti o meno se avere paura e fermarsi o avere paura e agire.

Ci sono momenti in cui resti in silenzio, altri dove urli.

Alcune volte vieni scelto, tu, su cento.

Altre volte, vieni scelto e basta.

Io, come alcuni di voi, sono stata scelta, ho avuto paura, ma ho preferito correre piuttosto che osservare.

Non vi nego però, che li per li, su quel l'aereo, di domande me ne sono poste.

Mi sono posta limiti, paure e ansie.

Non vi nego nemmeno, che si sono rese reali tutte.

È una lotta con te stesso, con le tue potenzialità, la tua grinta e la tua voglia di vivere.

Sarai spaventato e forse anche spaesato.

Città nuova, gente diversa, persino il cibo non è quello quotidiano.

Avrai un posto di lavoro, dove dovrai tirare fuori la tua grinta, ti dovrai far capire e dovrai adeguarti.

Non importa in che ambito, che ruolo avrai, se sbuccerai patate o pulirai bicchieri.

Sarai tu, con la tua vita in mano e con un lavoro in pugno.

Sarai tu con la tua forza ad essere indipendente dal mondo, a riuscire a stupirti per quei piccoli dettagli che quando tornerai ti avranno cambiato radicalmente in una persona più sicura.

L’ERASMUS.

Ci entri dentro e ci resti.

Non molli, resisti.

Ti racconto, con poche righe 1’emozione;

Ti senti disperso tra individui con un'altra convinzione.

Assorti da speranze, di lavori futuri.

Vedrai che se cadi comunque poi maturi.

Non importa la distanza, la famiglia se chiudi gli occhi, è nell'altra stanza.

Dimmi, cosa vuoi che ti dica?

Se devo essere concreto, sarò anche sincero.

Nella realtà non ci torni.

Ti attacchi ad un mondo dove ti agganci e pedali.

Che senza ERASMUS,

giusto se scavi, lo trovi.

All'improvviso ti ritrovi

A non saper cosa provi.

Parlano veloce, non so dirti

Se capirli, ma che ti importa.

Tu trova la tua porta.

Entra e stupisci.

Entra ed agisci.

Vedrai come rifiorisci.

Ora prendi la valigia,

poca roba che al check-in è un angoscia.

Chiudi i pugni, apri la testa

E riportati altri sogni e tanta esperienza."

 

 


…..CARTOLINE DA LONDRA E DA MALTA, SOUVENIRS DELLE PRIME MOBILITA’ ERASMUS+


Si è appena conclusa l’esperienza della mobilità dei nostri ragazzi Erasmus+ delle classi quinte. Un’esperienza senza dubbio positiva che ha visto i nostri studenti distinguersi sia dal punto di vista professionale che umano. Molti di loro hanno persino ricevuto offerte di impiego  importanti che, forse, li porteranno a trascorrere all’estero la primissima  fase lavorativa da neo-diplomati. I docenti della scuola hanno fortemente contribuito al successo dei tirocini, formando gli studenti in ambito culturale, professionale e linguistico e dando loro gli strumenti necessari ad affrontare al meglio il lavoro nelle varie aziende europee individuate. A seguire alcune immagini dalla mobilità a Londra e a Malta.

 

MOBILITA' LONDRA 

 

bab19dcb optbbc7bddb opt

 

bdd1a6eb optbff02a6b optc4e4932b opt

c11034767 opt

 

 MOBILITA' MALTA

 

 

                                b7fdca29 optaada67fb optacb12cbd opt

afa5710d opt                      ae118cf0b opt

acd66a1d opt

aeacfc57 opt

 


IL NOSTRO ERASMUS + PRESENTATO AL MONDO


 

“L'Europa Siamo Noi!”

Venerdì 24 novembre 2017

 

Evento inaugurale del progetto I. WO.R.K. - programma Erasmus+

IMG 9388

 

Il 24 novembre 2017, a conclusione della settimana europea dedicata alla formazione professionale, si è tenuto presso l’I.P.S.A.R. Via A. DE GASPERI di Palombara Sabina l’evento inaugurale del progetto I. W.O.R.K. (Increasing Working Opportunities by Reinforcing Know-How), programma Erasmus+ KA102 VET. Ad aprire la mattinata, la D.S. Prof.ssa Sonia Foli, la quale ha salutato tutti gli ospiti intervenuti e coloro che, pur non avendo potuto partecipare, hanno comunque voluto manifestarle le proprie congratulazioni per l’importante risultato raggiunto.  Tra i partecipanti, in prima fila, gli esponenti del consorzio di mobilità nazionale propositore della candidatura Erasmus+, sotto il coordinamento dell’I.P.S.A.R. di Palombara Sabina: per il Comune di Palombara Sabina, il vice-sindaco Dott.ssa Elisabetta Cesari; per il Comune di Moricone, il sindaco Mariano Giubettini; per l’Associazione romana Portieri d’Albergo “Le Chiavi d’Oro”, il Dott. Carlo Duca. Ancora, tra gli ospiti, è intervenuto il Maresciallo dei Carabinieri Dott. Veneruso. Presenti ovviamente i docenti del team Erasmus+ e molti degli insegnanti della scuola.  A portare il loro saluto attraverso una serie di video proiettati nell’aula magna della scuola, sede della conferenza di apertura della manifestazione, anche i rappresentanti delle organizzazioni partner europee: il Dott. Luca Galdi della Sagitter training di Londra, la Dottoressa Francesca Giorgini della Camera del Commercio Italo-spagnola di Madrid, il Dott. Roberto Guglielmi della BXL di Bruxelles e il Dott. Libero Dachille della Lexema di Malta.

La manifestazione è stata caratterizzata dalle performance artistiche e ginniche del Gruppo sportivo studentesco esibitosi in due momenti diversi della mattinata sempre con danze e dimostrazioni atletiche ispirate all’Europa e alla cultura europea. L’inaugurazione e la chiusura dell’incontro sono state affidate alle incantevoli note dell’Inno alla Gioia suonate con il flauto traverso dal prof. Ianiro, docente di musica. Particolarmente toccante è stata la lettura in italiano, inglese e francese da parte di tre studenti dell’alberghiero, Valerio Fattinnanzi (VAs), Noemi Scarano (VAr) e Filippo Kruk (IVAc), di un articolo intitolato “Diversità per l’Unità”, tratto dalla “Dichiarazione di Ventotene”. Tale Dichiarazione, redatta a Ventotene appunto nel maggio 2017 da un gruppo di studenti provenienti da ogni parte d’Europa, ispirata al ben più noto “Manifesto di Ventotene” del 1941, è stata stilata proprio nel tentativo di dar forma ai sogni e alle aspirazioni dei giovani cittadini d’Europa, consapevoli della necessità di considerare valori quali la democrazia, il multiculturalismo e l’egualitarismo come i pilastri dell’Unione Europea.

            Ospiti della manifestazione anche le rappresentanze di alcune scuole del territorio vincitrici del programma Erasmus+: il Liceo Statale “Catullo” di Monterotondo, per il quale sono intervenuti sia alcuni docenti del team Erasmus, sia un gruppo di studenti protagonisti di una toccante esibizione di danza e teatro ispirata ai concetti di talento e capacità; l’I.C. “Giovagnoli”, sempre di Monterotondo,  per il quale hanno portato un’importante testimonianza sia una docente del team Erasmus, che un genitore padre di due alunni coinvolti nel programma Erasmus+; infine l’I.C. “Padre Giorgi” di Montorio Romano, la cui Dirigente Scolastica, Prof.ssa Francucci, affiancata da due docenti, ha presentato il progetto Erasmus+ finanziato dalla Comunità Europea.

            Terminata la conferenza di apertura, gli ospiti hanno potuto visitare i corridoi della scuola, decorati e allestiti da studenti e alunni dell’alberghiero con stand e tavoli di presentazione dei piatti tipici provenienti dai paesi partner del progetto I.W.O.R.K. , e dal territorio sabino. Anche le scuole Erasmus invitate hanno avuto la possibilità di allestire spazi in cui illustrare con materiale informativo di vario genere, i propri progetti finanziati dall’U.E. A chiudere l’iniziativa, un magnifico banchetto preparato e servito dagli studenti e dai docenti dell’I.P.S.A.R., un banchetto che ha colpito tutti gli ospiti per l’eleganza, la cura e la raffinatezza con cui è stato presentato, oltre che per la sua bontà e gustosità.

            Se è dunque vero che chi ben comincia è a metà dell’opera, possiamo allora ben sperare che l’iniziativa del 24 novembre scorso, senza dubbio ben riuscita, possa essere stata preludio di traguardi positivi e importanti, quelli appunto che noi tutti ci aspettiamo di raggiungere con il progetto I.W.O.R.K.

Un ringraziamento a quanti sono intervenuti all’evento e un in bocca al lupo ai nostri studenti e docenti che saranno coinvolti nel programma Erasmus+!

 24NOV

IMG 9501

IMG 9535

 IMG 9886

IMG 9790

 

 


“Giornata Di Bacco”

Domenica 12 novembre 2017

bacco1

Il nostro Istituto partecipa alla “Giornata Di Bacco” per presentare il progetto “I. W.O.R.K., Increasing Working Opportunities by Reinforcing Know-How” con una piccola rappresentanza di alunne dell’indirizzo Accoglienza turistica e con i docenti del team Erasmus+. A promuovere la giornata, svoltasi nella splendida cornice di Castello Savelli, il Comune di Palombara, membro del consorzio di mobilità nazionale del progetto.

 

 

 


 “Marcellina incontra l'Europa”

Sabato 11 novembre 2017

 marcellina1

 

 Il nostro Istituto partecipa all’iniziativa “Marcellina incontra l'Europa” per presentare il progetto I. W.O.R.K. e l’insieme dei progetti già approvati o in fase di valutazione inseriti nel quadro dei programmi promossi dalla Comunità Europea

Sabato 11 novembre alle ore 17,30 presso l'Aula Magna della scuola secondaria di primo grado di Marcellina, si è svolto l'incontro “Marcellina incontra l'Europa”, organizzato dal Comune di Marcellina nell'ambito del progetto Europa Comune degli Ambasciatori d'Europa per il Lazio per la campagna “Reflecting on Europe” promossa dal Comitato europeo delle Regioni.

      L'incontro, realizzato proprio in occasione del 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma,  si inserisce nell’ambito di una serie di iniziative promosse in tutto il territorio europeo al fine di raccogliere proposte e riflessioni riguardanti le prospettive future dell’Europa.

      La conferenza è stata introdotta dalla Prof,ssa Gabriella di Marco, dirigente scolastica dell'Istituto Comprensivo Marcellina e per il Comune di Marcellina dal Sindaco Alessandro Lundini e dalla consigliera Mariangela Valeriani.

Sono intervenuti ancora Valeria Viglietti, Presidente della Consulta ANCI Giovani Lazio, Guido Milana, Rappresentante regionale presso il Comitato delle Regioni, Anna Lodeserto, esperta di politiche e programmi europei sulla mobilità e la cittadinanza e Alessandro Battilocchio dell'Istituto SIRES. Per il nostro Istituto è intervenuta la D.S. Prof.ssa Sonia Foli, portando la testimonianza di una scuola, l’I.P.S.A.R. di Palombara Sabina appunto, che  ha messo ormai da alcuni anni l’istanza “europeista” al vertice dei suoi obiettivi formativi, come uno dei cardini dell’azione didattica e della progettualità. In tal senso, la Prof.ssa Foli ha innanzitutto illustrato l’insieme dei progetti PON per i quali la nostra scuola ha già ottenuto i finanziamenti europei e quelli per i quali è in attesa di approvazione. Infine, la D.S. ha parlato del progetto “I.W.O.R.K.”, programma Erasmus+ KA1 VET, sottolineando come l’aspetto che maggiormente ha contribuito al successo della candidatura Erasmus+, sia stata indubbiamente la capacità dei docenti di fare squadra, di lavorare in maniera coesa, supportandosi vicendevolmente nel fine comune di offrire un’opportunità in più agli studenti.

A chiudere l’incontro i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Marcellina, i quali sono stati premiati per i lavori da loro realizzati  sul tema dell’Europa.

 

marcellina3

 

 


Articolo pubblicato sul Tiburno,  17 Ottobre 2017

tiburno erasmus day catullo 2

Il nostro articolo sull'iniziativa presente sul sito europeo dell’Erasmus+

 


 Articolo pubblicato sulla rivista "Sabina" N° 3  anno 94

Ottobre 2017 pag. 30

articolo sabina


 

Articolo pubblicato sulla rivista "Un Ospite a Roma" N°10 anno 36

Ottobre 2017 pag. 63

Chiavi doro articolo

 

 Per scaricare l'intera rivista dell'Associazione Romana "Chiavi d'Oro" clicca sull'immagine sottostante 

Chiavi doro


 

Articolo pubblicato sul Tiburno,  18 Luglio 2017

Articolo Tiburno 18luglio2017 1

 


Disclaimer

The European Commission is not responsible for any uploaded or submitted content. Such content expresses the views of its author(s) only.